Recensioni film in sala

Ti trovi qui:HomeCinema e dintorniIn sala

Personal Shopper - Recensione

Olivier Assayas firma un film dalla narrativa stratificata e complessa, in cui storie e sentimenti abitano e posseggono altre storie e altri sentimenti. Grande libertà e grande cinema premiato per la miglior regia al Festival di Cannes 2016

Miss Sloane - Giochi di potere - Recensione

Il talento di Jessica Chastain, protagonista assoluta del film, non basta a sollevare dalla mediocrità un thriller politico che prova a raccontare il mondo delle lobby. Colpa di personaggi secondari prevedibili e di uno sviluppo narrativo piatto, didascalico ed eccessivamente verboso

L'altro volto della speranza - Recensione

A sette anni di distanza dalla regia del suo ultimo lungometraggio Miracolo a Le Havre e a 18 anni dall'ultima presenza a Berlino con Julia, torna alla Berlinale uno dei maestri del cinema di oggi con il suo stile essenziale e di forte umanità, Aki Kaurismaki. Tra profughi e imprenditori improvvisati, il regista finnico presenta il conto all'umanità di oggi

Il segreto - Recensione

Il segreto di Jim Sheridan è lavoro in cui la sceneggiatura e lo sviluppo della storia offuscano la pur buona regia e l'eleganza formale. Rooney Mara e Vanessa Redgrave salvano la pellicola dal naufragio

La tartaruga rossa - Recensione

La storia di un uomo che naufraga e si risveglia su un'isola deserta: il primo film di un regista talentuoso, Michael Dudok de Wit, prodotto tra gli altri dallo Studio Ghibli, è un’esperienza lirica e avvolgente in cui ci si deve tuffare arrendevoli e seguirne la corrente

Elle - Recensione

Paul Verhoeven ritorna dietro la macchina da presa dopo quattro anni con Elle, un film che sembrava destinato a suscitare controversie ma che in realtà sta piacendo molto proprio per il suo stile irriverente che sbaraglia gli stereotipi di genere

Loving - Recensione

Loving - Jeff Nichols - 2016 Jeff Nichols torna in sala con un dramma biografico che affronta il tema del razzismo nell’America rurale degli anni Cinquanta. Una ricostruzione appassionata ma priva di spunti originali, che alterna retorica e buoni sentimenti senza saper aggiungere un contributo interessante al filone del cinema di impegno civile
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni, leggi la Cookies policy.