Segnala il commento come inappropriato

Grazie Roby del commento.
Sui personaggi intendevo più che altro la caratterizzazione. Per esempio Jigen ha, per come lo ricordiamo, quel fascino da taciturno che si poteva rendere meglio a mio avviso. E
Fujiko si poteva rendere più esuberante, al di là dell'aspetto fisico.
Sui live action: ci sono dei buonissimi film tratti da manga, firmati anche da grandi registi. Ma il riferimento era soprattutto a live action che ci portano alla memoria anime
molto noti anche in Italia. E io fatico a ricordarne di meritevoli: ho trovato pessimo per esempio quello di Rocky Joe che visto la storia così ricca di sfumature e uno sport
cinematografico come la boxe poteva essere una bella occasione. Da dimenticare film di Death Note, leggermente meglio la trasposizione di Sanpei. Sono alcuni esempi. Forse
dietro c'è anche il pregiudizio, l'amore nostalgico per gli anime, l'aspettarsi troppo.
Grazie comunque della tua attenzione e delle osservazioni.

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni, leggi la Cookies policy.